IL TRATTAMENTO DEI DATI NELLE SPERIMENTAZIONI CLINICHE

Corso di 8 ore

IL CORSO DI FORMAZIONE
Come sappiamo la raccolta, la circolazione e la conservazione di molteplici informazioni attinenti alla salute e, in alcuni casi, alla vita sessuale delle persone coinvolte in sperimentazioni cliniche presentano vari aspetti di criticità con riferimento alla protezione dei dati personali e necessitano, pertanto, dell'adozione di elevate cautele volte a prevenire rischi specifici per gli interessati.

OBIETTIVI
Il corso ha l'obiettivo di focalizzare gli aspetti cruciali degli impatti privacy nelle sperimentazioni cliniche e la portata che le stesse avranno con l'entrata in vigore del nuovo regolamento europeo. Verranno acquisite le competenze necessarie per una comprensione a 360° degli elementi in gioco nella stratificata gestione, trattamento del dato e corretta valutazione del rischio relativo al trattamento dello stesso.

A CHI SI RIVOLGE

  • Internal Auditor
  • Data Protection officer
  • Responsabili del Trattamento dati personalI

REQUISITO MINIMO

  • Conoscenza di base del d.lgs. 196/03 e del d.lgs. 219/06
  • Regolamento Europeo EU GDPR 2016/679

NORME DI RIFERIMENTO

  • Regolamento Europeo EU GDPR 2016/679
  • D.Lgs.196/03
  • D.Lgs 219/06

DOCENZA
Il corso viene svolto da docenti con esperienza specifica nell’ambito della gestione di sistemi, processi e procedure relativi al trattamento dei dati contenuti nei database aziendali in conformità ai requisiti normativi vigenti sulla Data Protection

ATTESTATO
Valido come corso di aggiornamento per il mantenimento della certificazione Auditor SGCMF©10002:2013 e ISDP©10003:2015 - 8 crediti formativi

IL PROGRAMMA

9:00-18:00

•    Definizione delle figure di: Sponsor, Centro di Sperimentazione, CRO
•    Natura dei dati trattati
•    Consenso informato sanitario e informativa privacy ai pazienti
•    Esercizio dei diritti
•    Corretta gestione del trasferimento dei dati all’estero
•    Custodia e sicurezza dei dati dati da parte delle CRO
•    Nuovo regolamento EU 2016/679 riflessi sugli studi clinici